Alois Lageder

Numerosi i progetti di restyling effettuati per l’azienda Alois Lageder e molto differenziati i gradi di intervento; in tutti si è data particolare attenzione all’inserimento coerente della brand ed è stato perseguito l’obbiettivo di elevare la percezione creando una corrispondenza più stretta tra valore del contenuto e valore percepito. Da interventi più prudenti, come in Loewengang nel quale l’inserimento della lamina a caldo valorizza la fascia scura da cui origina il nome del vino, e Cor in cui, oltre ad un miglioramento dell’aspetto cromatico, la nuova vestizione incrementa la visibilità della brand; a interventi più consistenti come la linea “Masi”, ripensata sia come gerarchia delle informazioni che sul piano stilistico. Il processo di restyling comporta la valorizzazione degli elementi esistenti caratteristici di ogni confezione, ne è un esempio il Merlot MCM per il quale è stato ridisegnato il carattere lapidario restituendogli maggior tridimensionalità e Krafuss in cui, oltre al nome prodotto reso più elegante, ci si è concentrati sulla riduzione degli elementi verso un minimalismo assoluto in grado di attribuire al prodotto maggior autorità e prestigio.

 

Attività: Branding, Packaging, Secondary Packaging, Restyling, Global Design

Alois Lageder Cor Restyling
Alois Lageder Haberle Restyling
Alois Lageder Krafuss Restyling
Alois Lageder Lowengang Restyling
Alois Lageder Merlot Mcm Restyling