20 / 03 / 2013

2013 - Wine Pass Piemonte: Da Passum ad Avié

Cascina Castlet passum

C’erano le etichette con la casetta del contadino e quelle con la vigna. C’erano quelle col grappolo d’uva, le colline e, ancora, quelle con lo stemma di famiglia. E poi c’era l’etichetta di Passum, Barbera d’Asti Superiore prodotta da Cascina Castlet. Siamo nel 1985 e il design applicato alle etichette è ancora un campo da esplorare. Non per Mariuccia Borio che, con un gesto di ribellione rivelatosi vincente, commissionava a Giacomo Bersanetti (oggi uno dei più importanti artisti del packaging enoico in Italia) quello che sarebbe diventato il più celebre e blasonato “vestito” della Signora in Rosso: “volevamo un’etichetta unica, ne abbiamo creata una d’avanguardia”, dice la titolare di Cascina Castlet.

Per continuare a leggere l’articolo, è possibile effettuare il download del pdf, nel riquadro a sinistra

Tag Packaging, Piemonte

Nessun commento

Lascia un commento